26 anni, AlphaBay Darknet Moderatore di AlphaBay Darknet che ha ricevuto il pagamento in Bitcoin condannato a 11 anni di carcere

Il 26enne Bryan Connor Herrell del Colorado, ex moderatore dell’AlphaBay darknet market place, è stato condannato a 11 anni di carcere.

Secondo un annuncio di martedì del Dipartimento di Giustizia statunitense

Secondo un annuncio di martedì del Dipartimento di Giustizia statunitense, Connor Herrell si è dichiarato colpevole di accuse di racket legate ad AlphaBay. AlphaBay era un sito web illegale che facilitava transazioni illecite come armi, droga, informazioni di identità rubate, numeri di carte di credito e altri articoli illegali, per migliaia di venditori e acquirenti.

Bryan Connor ha facilitato lo scambio illegale tra acquirenti e venditori e ha ricevuto il pagamento in Bitcoin Billionaire per risolvere le controversie. Ha anche monitorato i potenziali truffatori per evitare che gli utenti di Alphabay venissero truffati.

„Come moderatore su AlphaBay, Herrell ha risolto le controversie tra venditori e acquirenti e ha risolto oltre 20.000 controversie. È anche accusato di essere un osservatore di truffe – fornendo un servizio dedicato al monitoraggio dei tentativi di frodare gli utenti di AlphaBay“.

La sentenza di Herrell per servire da avvertimento ai criminali della Darknet che usano le crittocurrenze

Herrell si è dichiarato colpevole delle accuse a gennaio e la sua condanna era prevista per il 18 maggio. All’epoca, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha dichiarato che Herrell si trovava di fronte a una pena massima di 20 anni di carcere.

La sentenza, secondo una dichiarazione dell’agente speciale in carica Sean Ragan, indica l’impegno delle forze dell’ordine a eliminare il falso senso di sicurezza che i criminali hanno nei mercati oscuri.

„Questa frase serve come ulteriore prova che i criminali non possono nascondersi dietro la tecnologia per infrangere la legge. Operare dietro il velo dell’oscurità può sembrare un riparo dalle indagini criminali, ma la gente dovrebbe pensarci due volte prima di ordinare o vendere droga online: verrete catturati“.

Regan ha inoltre dichiarato che il caso di Herrell servirà da esempio per gli altri partecipanti ai mercati illegali che acquistano o vendono articoli illegali.

„La sentenza di Herrell invia un chiaro messaggio ai criminali che la rete oscura non è un rifugio sicuro per le transazioni illegali“.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha chiuso AlphaBay, che era dieci volte più grande della Via della Seta, nel luglio 2017, dopo due anni di attività, il che ha lasciato molti danni sulla sua scia.

Essendo la più grande fonte online di Fentanyl e di eroina, AlphaBay è stata collegata a morti per overdose e a un numero crescente di persone che acquistavano beni e servizi illegali in modo anonimo online.

Anche il fondatore di AlphaBay, Alexandre Cazes, è stato arrestato nel 2017 in Thailandia grazie alla collaborazione tra la polizia thailandese, la DEA e l’FBI. Il suo atto d’accusa è stato però respinto dopo la sua morte, avvenuta poco dopo.